Post taggato ‘osteopatia’

OSPITE TV ROSSINI PESARO

Posted by

Il Dott. Marco Livi e il Dott. Francesco Bailetti Osteopati D.O. mROI saranno OSPITI NELLO STUDIO TELEVISIVO DI TV Rossini CANALE 633 DEL DIGITALE TERRESTRE

  • POSSIBILITÀ’ DI RIVEDERE LE PUNTATE IN STREAMING SUL SITO UFFICIALE DI TV ROSSINI.

ll Dott. Marco Livi E il Dott. Francesco Bailetti OSTEOPATI D.O.mROI

APPROFONDIRANNO IN MODO SEMPLICE E COMPRENSIBILE

IN 3 PUNTATE

3 ARGOMENTI DI LARGO INTERESSE:

1. MAL DI TESTA COME STARE SUBITO MEGLIO CON L’OSTEOPATIA.

2. ENDOMETRIOSI IN CHE MODO L’OSTEOPATIA RIDUCE I SINTOMI DOLOROSI DELLA PATOLOGIA.

3. DOLORE LOMBARE PER CAUSE VISCERALI (GONFIORE ADDOMINALE, STITICHEZZA, COLON IRRITABILE . . . )

IN ONDA SU TV ROSSINI CANALE 633

  • Canale visibile in tutta la regione MARCHE
  • 633 CANALE DIGITALE TERRESTRE
  • Possibilità di rivedere le puntate in STREAMING NEL SITO DI TV ROSSINI

Un po’ di foto scattate durante la registrazione delle puntate …

GUARDA IL VIDEO QUI SOTTO

Le 6 Insospettabili Cause del Dolore Cervicale”

22 Minuti di Video CHE ASSOLUTAMENTE NON PUOI NON GUARDARE !


SEGUIMI SU FB ! Marco Livi Osteopata D.O.mROI clicca sulla scritta BLU per ACCEDERE SUBITO

Dott. Marco Livi Osteopata D.O.mROI a Pesaro Cell. 328 – 0828690

PREVENIRE IL GLAUCOMA CON L’OSTEOPATIA

Posted by

[Potresti TENTARE DI PREVENIRE IL GLAUCOMA affidandoti all’Osteopatia]

fonte foto Box media online

Uno studio pilota dimostra come il trattamento osteopatico sarebbe in grado di ridurre la pressione intraoculare e possa essere un valido tentativo nella prevenzione del glaucoma.

Lo studio ha coinvolto 67 pazienti fra i 18 e i 30 anni, normotesi e senza diagnosi di glaucoma.

CHE COS’E’ LA PRESSIONE INTRAOCULARE

È il conseguente equilibrio fra la produzione e il deflusso di umore acque, cioè un liquido incolore che circola all’interno dell’occhio e che genera una pressione oculare di circa 16 mm Hg, necessaria per la conformazione e le proprietà diottriche del globo oculare.

È fondamentale mantenere la pressione oculare entro valori fisiologici compresi fra 10 e 21 mm Hg in quanto valori maggiori predispongono alla nascita di ipertensione oculare e patologie come il glaucoma, principale causa di cecità.

IL TRATTAMENTO OSTEOPATICO

Le persone trattate sono state sottoposte a 2 sedute a distanza di una settimana.

Il primo trattamento è stato placebo, il secondo ha seguito un preciso protocollo manipolativo osteopatico con tecniche fasciali e di drenaggio per migliorare la circolazione endocranica e la pressione dei liquidi interni dell’occhio, permettendo un migliore equilibrio della pressione oculare.

I pazienti sono stati ricontattati a 24 ore e a 3 giorni di distanza: in tutti i casi è stata misurata la pressione intraoculare delle persone prima e dopo il trattamento osteopatico attraverso lo pneumo tonometro, uno strumento che emette un impulso d’aria diretto verso la superficie corneale.

I RISULTATI

Dopo la prima seduta con l’Osteopata si è riscontrato un abbassamento della pressione oculare.

Questi risultati esortano a pensare che l’Osteopatia può davvero contribuire alla prevenzione del glaucoma e quindi possa essere indicata per tutte le persone che soffrono di pressione oculare alta.

Mentre, per chi soffre di glaucoma conclamato, è possibile accompagnare il trattamento osteopatico alla terapia farmacologica.

Fonte: Osteopatia Magazine

CLICCA QUI E GUARDA IL VIDEO “Quante sedute si fanno dall’Osteopata”

Nessuna informazione presente in questo articolo deve essere ritenuto come soluzione ad un problema di salute e non deve essere considerato come consiglio medico. Consulta il tuo Medico.

SEGUIMI SU FB ! Marco Livi Osteopata D.O.mROI clicca sulla scritta BLU per ACCEDERE SUBITO

Dott. Marco Livi Osteopata D.O.mROI a Pesaro Cell. 328 – 0828690

L’OSTEOPATIA TI DA’ UNA MANO IN MENOPAUSA

Posted by
fonte immagine Centro di Medicina Biologica

COS’E’ LA MENOPAUSA

La menopausa è la naturale sospensione del ciclo riproduttivo, fra i 40 e i 55 anni, che si inserisce in un processo più a lungo termine causato dall’involuzione ovarica, con conseguente incapacità dei follicoli di giungere a completa maturazione e con consequenziale diminuzione di estrogeni e progesterone.

SINTOMI DELLA MENOPAUSA

.vampate di calore

.scarsa qualità del sonno

.umore ballerino

.cefalea

.ansia

.calo della libido

.dolori articolari

.difficoltà a digerire

.aumento di peso in menopausa

.disturbi urinari

COME PUOI STARE MEGLIO CON L’OSTEOPATIA

In base ai risultati di uno studio pilota condotto al CIO – Collegio Italiano Osteopati di Parma, i trattamenti osteopatici sono in grado di ridurre i sintomi legati all’insorgere della menopausa.

Le sedute con l’Osteopata riescono dunque a ridurre il numero e la frequenza delle vampate di calore;

migliorano la qualità del sonno;

e aumentano la vitalità delle donne trattate.

LO STUDIO

Ad essere coinvolte sono state 59 donne fra i 48 e i 60 anni, ognuna delle quali è stata trattata osteopaticamente sei volte nell’arco di 2 mesi e mezzo a distanza di 1 settimana per le prime tre sedute, di due settimane per la quarta e la quinta seduta, e di un mese per la sesta.

Già dopo i primi 3 TRATTAMENTI sono stati riscontrati CAMBIAMENTI NELLE VAMPATE: erano PIU’ INTENSE MA MENO FREQUENTI, e questo produceva UN MIGLIORAMENTO NELLA QUALITÀ’ DEL SONNO.

Dopo la 4 e la 5 SEDUTA, oltre alle vampate è in genere SCOMPARSA ANCHE LA FORTE SUDORAZIONE E SONO MIGLIORATI LO STATO EMOTIVO, L’ANSIA e IRRITABILITÀ’.

IL TRATTAMENTO OSTEOPATICO

Le sedute con l’Osteopata avevano come obbiettivo quello di riportare l’organismo in equilibrio compiendo manipolazioni che favorissero il drenaggio linfatico e liberassero i diaframmi per agire sulla circolazione venosa, arteriosa e linfatica, al fine di pulire più efficacemente i tessuti dalle tossine.

Le Osteopate hanno inoltre offerto alle pazienti suggerimenti alimentari, esercizi di attività fisica e esercizi di respirazione diaframmatica.

Infatti, respirare bene è importante per mantenere una corretta postura e per drenare i liquidi: il diaframma, se si abbassa ad ogni inspirazione andando a comprimere i visceri addominali, è come se compisse una sorta di “massaggio” naturale.

L’Osteopatia agisce dunque sull’equilibrio della persona nel suo insieme intervenendo in modo globale.

Fonte: Osteopatia Magazine

CLICCA QUI E GUARDA IL VIDEO “Quante sedute si fanno dall’Osteopata”

SEGUIMI SU FB ! Marco Livi Osteopata D.O.mROI clicca sulla scritta BLU per ACCEDERE SUBITO

Nessuna informazione presente in questo articolo deve essere ritenuto come soluzione ad un problema di salute e non deve essere considerato come consiglio medico. Consulta il tuo Medico.

Dott. Marco Livi Osteopata D.O.mROI a Pesaro Cell. 328 – 0828690

.

PROBLEMI ALLA VISTA E CERVICALE (MIOPIA)

Posted by

Ebbene sì, i problemi di vista (MIOPIA) POSSONO INNESCARE IL DOLORE CERVICALE

Per comprendere come compensa la cervicale con un problema dell’occhio dobbiamo capire bene quali sono i problemi alla vista; chi ha problema di vista è detto AMETROPE (miope: difficoltà a mettere a fuoco oggetti in lontananza; ipermetrope: difficoltà a mettere a fuoco oggetti da vicino o astigmatico; visione offuscata da lontano o vicino) e, se non corretto, presenta un problema di tipo visuo-spaziale.

Avere un problema visuo-spaziale significa avere una valutazione dello spazio circostante non idonea, per vedere nitido e, a seconda del problema, sarà necessario avvicinarsi, allontanarsi o inclinare la testa.

Pensiamo, per esempio, che oggi molto del nostro tempo lo passiamo davanti al computer, al tablet, ai cellulari…e se il nostro sistema visivo non è adeguato si rischia di creare un problema sia di affaticamento visivo sia posturale, in particolare con interessamento cervicale.

Quindi, UNA PERSONA MIOPE molto probabilmente protende la testa in avanti

(lo fa inconsciamente perché l’aspetto visivo è fondamentale, pertanto il nostro sistema è in grado di “sacrificare” la cervicale pur di mantenere efficiente un senso come la vista), la persona ipermetrope tendere a portare la testa indietro.

Questo crea un forte stress a livello della cervicale alta con possibile e successiva cefalea muscolo-tensiva.

COSA TI CONSIGLIO DI FARE PER STARE SUBITO MEGLIO

Affidarsi ad un esperto Osteopata è essenziale per ridurre le tensioni a livello cervicale al fine di sollevare il paziente il più possibile dal dolore cervicale e, sempre l’Osteopata può migliorare i muscoli estrinseci dell’occhio.

Per il resto è fondamentale l’integrazione del lavoro osteopatico con l’Oculista e l’OPTOMETRISTA

 VEDIAMO PERCHE’

Affinché il nostro sistema visivo sia perfetto è importante considerare diversi aspetti. Prima di tutto occorre valutare l’integrità della funzione visiva cioè che l’occhio sia sano e che veda bene.

Nel caso in cui non veda in maniera sufficiente sarà necessario fare un occhiale per appunto riportare il sistema in condizioni adeguate. Questo però spesso non è sufficiente ecco perché esiste l’optometrista.

L’Optometrista è un professionista che oltre a considerare gli aspetti fisici dell’occhio e quindi di compensazione (come un occhiale) analizza anche gli aspetti funzionali, cioè la capacità dell’occhio di messa a fuoco, di convergenza (per esempio nella lettura), di localizzazione spaziale (grazie ai muscoli extra oculari) e di binocularità (cioè di interazione tra i due occhi).

L’optometrista inoltre, se alcune delle componenti funzionali sopra citate non sono soddisfacenti, “ri” educa il paziente attraverso un potenziamento atto ad accrescere e migliorare le capacità non sufficienti. Si fa in modo, quindi, di rendere tutto adeguato alla richiesta specifica per spendere meno energia possibile e migliorare cosi la qualità di vita del paziente.

Articolo scritto in collaborazione con la Dott.ssa Chiara Sartori Laureata in Ottica e Optometria Cell. 320 – 0473838 a Pesaro

Guarda subito il VIDEO Problemi alla vista e dolore cervicale

ALTRE CAUSE DEL DOLORE CERVICALE …

traumi (COLPO DI FRUSTA)

cattiva digestione (GASTRITE E DISPEPSIA) e interventi chirurgici (anche datati a livello ADDOMINALE, AL COLLO O AL TORACE)

problemi respiratori (ALLERGIE, BRONCHITI, POLMONITI anche datati)
tensioni emotive

disfunzioni all’articolazione temporo-mandibolare e della lingua (RESPIRAZIONE ORALE E BRUXISMO)

atteggiamenti posturali errati

Clicca qui VIDEO “Le insospettabili cause del dolore cervicale ” Dott. Marco Livi Ospite TV Rossini

SEGUIMI SU FB ! Marco Livi Osteopata D.O.mROI clicca sulla scritta BLU per ACCEDERE SUBITO

Dott. Marco Livi Osteopata D.O.mROI a Pesaro Per appuntamento 328 – 0828690

Nessuna informazione presente in questo articolo deve essere ritenuta come soluzione ad un problema di salute e non deve essere considerato come consiglio medico. Consulta sempre il Medico di fiducia.


COLPO DI FRUSTA E DOLORE CERVICALE

Posted by

È molto frequente il colpo di frusta causato da un tamponamento auto.

Il colpo di frusta avviene in maniera così repentina che non riusciamo ad opporvi al movimento attivando in maniera efficace la muscolatura del collo.

Tecnicamente il colpo di frusta è caratterizzato da una iperestensione del collo (testa e collo incurvati indietro) e successivamente da una iperflessione di testa e collo.

Tutto questo avviene in circa mezzo secondo!

Questo movimento è molto deleterio per le strutture articolari della colonna; il movimento di iperestensione comprime prepotentemente le articolazioni della cervicale bassa ed il movimento successivo di iperflessione stira le componenti legamentose posteriori e crea forte tensione sulle vertebre della dorsale alta.

Inoltre, il colpo di frusta può alterare la normale funzione dell’articolazione temporo-mandibolare.

E’ possibile quindi, accusare dopo l’incidente oltre al dolore cervicale ANCHE UN PROBLEMA OCCLUSALE

Che Cosa si Intende con Problema Occlusale?

  • Hai dolore mentre mastichi
  • Fai fatica a masticare
  • Click all’articolazione temporo-mandibolare (è un dolore che puoi sentire poco più avanti dell’orecchio)

Se sei rimasto coinvolto in un incidente e hai subito il classico “Colpo di frusta” il collo ha accusato in quell’attimo una violenta accelerazione in estensione (all’indietro) ed è proprio in questo momento che l’articolazione della mandibola può subire danni, mantenuta poi dallo spasmo muscolare (specie lo pterigoideo esterno).

Di norma ne consegue un periodo di immobilizzazione (molto breve se non ci sono lesioni) e fisioterapia.

Si è soliti pensare che chi ha subito un colpo di frusta avrà la cervicale compromessa per sempre.

In realtà, nella maggior parte dei casi, non è così ! ! !

COSA TI CONSIGLIO DI FARE PER STARE MEGLIO

Dopo la normale terapia fisioterapica è bene consultare l’Osteopata.

  • L’Osteopata tratta l’articolazione temporo-mandibolare per ripristinare la corretta funzione L’Osteopata non valuta solo il rachide cervicale ma tutta la colonna e spesso, nei casi di colpi di frusta, si osservano delle disfunzioni importanti sulla dorsale media.
  • L’Osteopata tratta direttamente le articolazioni del rachide ed i muscoli pre-vertebrali (i muscoli anteriori le vertebre).
  • L’Osteopata tratta le meningi (lamine di connettivo che aderiscono al cranio, la seconda vertebra cervicale ed il sacro). Le meningi, a causa del colpo di frusta, vanno in tilt (le meningi hanno alcune fibre contrattili), ciò che ne risulta è una forte compressione (come portarsi dietro un peso in testa).
  • Il trattamento delle meningi permette di avere un sollievo alla cervicale ed un notevole guadagno sulla mobilità.

Il trattamento Osteopatico è integrativo alla rieducazione fisioterapica.

CLICCA QUI VIDEO “Dolore cervicale e colpo di frusta”

SEGUIMI SU FB ! Marco Livi Osteopata D.O.mROI clicca sulla scritta BLU per ACCEDERE SUBITO

Altre POSSIBILI CAUSE DEL DOLORE CERVICALE …

cattiva digestione (GASTRITE E DISPEPSIA) e interventi chirurgici (anche datati a livello ADDOMINALE, AL COLLO O AL TORACE)

problemi respiratori (ALLERGIE, BRONCHITI, POLMONITI anche datati)

tensioni emotive

disfunzioni all’articolazione temporo-mandibolare e della lingua (RESPIRAZIONE ORALE E BRUXISMO)

miopia

atteggiamenti posturali errati

CLICCA QUI VIDEO “Le insospettabili cause del dolore cervicale

Nessuna informazione presente in questo articolo deve essere ritenuta come soluzione ad un problema di salute e non deve essere considerato come consiglio medico. Consulta sempre il Medico.


BRUXISMO E OSTEOPATIA

Posted by
bruxismo

Tante persone soffrono di BRUXISMO,

purtroppo ancora NON SANNO CHE L’OSTEOPATIA POTREBBE ESSERE UNA PREZIOSA ALLEATA in caso di Bruxismo !


Digrigni i denti o soffri di Bruxismo (para funzione caratterizzata da serramento e e sfregamento dei denti) ?

L’Osteopata può aiutarti enormemente (in collaborazione con il Dentista)

GUARDA IL VIDEO ! Bruxismo e Dolore cervicale

  • Se digrigni o “bruxi” probabilmente la tua bocca non si apre in maniera ottimale, come se fosse limitata!
  • Se digrigni o “bruxi” probabilmente hai anche dolore cervicale e alla base della nuca.
  • Se digrigni o “bruxi” probabilmente i tuoi denti si staranno consumando ad una preoccupante velocità.

IN CASO DI BRUXISMO COME PUÒ AIUTARTI L’OSTEOPATA ?

L’Osteopata è la figura esperta per:

  • Detendere cioè”allentare” tutta la muscolatura della bocca;
  • Migliorare la mobilità dell’ATM (articolazione della bocca che senti muovere vicino l’orecchio quando apri e chiudi la bocca);
  • Detendere le meningi;
  • Disimpegnare le suture craniali (qualora fosse necessario)

PRECISAZIONE

Il trattamento osteopatico non elimina il problema del Bruxismo ma E’ ESTREMAMENTE EFFICACE PER ALLEVIARE L’INTENSITÀ’ DI SERRAMENTO E, NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI RIDUCE ENORMEMENTE IL FENOMENO DE BRUXISMO.

Nessuna informazione presente in questo articolo deve essere ritenuto come soluzione ad un problema di salute e non deve essere considerato come consiglio medico. Consulta sempre il tuo Medico.

SEGUIMI SU FB ! Marco Livi Osteopata D.O.mROI clicca sulla scritta BLU per ACCEDERE SUBITO